lunedì 21 novembre 2011

TORTA DI RICOTTA DELL'ALTO ADIGE

Mercoledì ero partita con l'intenzione di preparare i cannoli alla siciliana, per cui raccolte le idee, avevo acquistato tutto il materiale necessario, con l'intento giovedì di mettermia preparare i dolcetti.. Poi giovedì ho avuto dei contrattempi e i cannoli sono rimasti un'utopica idea che verrà realizzata, se verrà realizzata, un po' più in qua con un po' di tempo in più a disposizione.. Ma che ci potevo fare con ben 8 hg di ricotta? Giovedì sera siamo andati a mangiare una pizza con Lisa, la mia amica che avete avuto modo di festeggiare qualche giorno fa, e mi aveva chiesto se potevo portarle la torta di grano saraceno che aveva letto nel mio libro di ricette dell'Alto Adige. Mentre sfogliavo il libro alla ricerca della ricetta da copiarle, mi è saltata all'occhio quella della torta di ricotta che fanno loro, e mi si è accesa una lampadina!! ecco come riutilizzare i miei 8 hg di ricotta!!
Ecco come si fa:

- 125 g burro
- 200 g zucchero
- 4 uova
- 50 g farina
- 125 g uvetta
- 800g ricotta di mucca
- 1 bustina di lievito per dolci
- zucchero a velo
- pan grattato q.b.
- farina q.b

Per prima cosa si mette in ammollo l'uvetta, e si riscalda il forno a 180° C. Poi si mescola il burro ammorbidito con lo zucchero, fino a formare una cremina, e si aggiungono uno per volta le uova.
Poi si aggiunge la ricotta e si amalgama bene al composto, con l'aiuto di un colino si setaccia la farina e il lievito e si aggiungono all'impasto, a questo punto si strizza molto bene l'uvetta, la si asciuga un po' e la si passa nella farina, successivamente si aggiunge al composto.
Con una nocellina di burro, passate una tortiera di circa 26 cm. di diametro, e poi cospargetela col pan grattato, versateci l'imasto e livellatelo per bene, infornate per circa 60 minuti.
Appena è pronta, lasciatela raffreddate, e al momento di servire, cospargete con lo zucchero a velo.
BUON APPETITOOO!!!

martedì 8 novembre 2011

PANNA COTTA AL CIOCCOLATO IN CROSTA

Foto di Debora


Giovedì scorso con mio marito, mio fratello e la sua ragazza abbiamo organizzato una cena a casa dei miei genitori, dove io e Sara ci siamo alternate in cucina per preparare una cenetta coi fiocchi da gustare tutti insieme.. Il menù? Veramente delizioso.. Sara si è occupata di preparare tre antipastini uno più belle dell'altro e anche uno più gustoso dell'altro:
- involtini di melanzane grigliate con prosciutto cotto e fontina:
- melanzane a fette sottili grigliate
- prosciutto cotto
- fontina
- involtini di melanzane grigliate con mozzarella e filetti d'acciuga:
- melanzane a fette sottili grigliate
- mozzarella
- filetti d'acciuga sott'olio
- fagottini di speck:
- speck a fette sottili
- brie
- philadelphia
- erba cipollina più qualche filo per chiudere il fagottino
- rotolini di spuntinelle ripiene di salame, philadelphia e noci tritate:
- spuntinelle
- salame
- philadelphia
- noci tritate
- rotolini di spuntinelle ripiene di salame, philadelphia ed erba cipollina:
- spuntinelle
- salame
- philadelphia
- erba cipollina

Io ho preparato il risotto ai pomodorini che avete avuto modo di gustare nel post precedente, e, è proprio il caso di dirlo DULCIS IN FUNDO, ho preparato questa ricetta alternativa di dolcetto: una panna cotta servita in crosta di pasta frolla, ecco come si fa:

per la pasta frolla:

- 200 g farina 00
- 150 g burro
- 100 g zucchero
- 2 rossi d'uova

per la panna cotta:

- 250 ml panna da montare
- 250 ml latte
- 2 cucchiai da minestra di zucchero
- 2 fogli di colla di pesce

per la ricopertura di cioccolato:

- 250 g di cioccolato fondente

Per prima cosa occorre fare la pasta frolla: si amalgamano insieme lo zucchero, il burro e i rossi fino a creare una cremina spumosa, poi si aggiunge la farina setacciandola con un colino, si mescola velocemente con le mani formando una pallina che metteremo a riposare in frigorifero per almeno una mezz'oretta.
Appena è pronta, la stendiamo in uno stampo, io ho usato quelli di alluminio usa e getta, rivestito da carta forno che ho precedentemente accartocciato e bagnato sotto l'acqua corrente e poi strizzata per renderla più facile da modellare, la ricopriamo con della carta stagnola e ci versiamo sopra del riso o dei fagioli secchi affinché in prima cottura con lieviti e non salga, e s'inforna a 200° per 10/15 minuti, al termine dei quali si toglie il riso o i fagioli secchi e la stagnola, e si passa nuovamente in forno per altri 10/15 minuti o comunque fino a che non è bella dorata.
A questo punto si sforna e la si lascia freddare, e si mettono i fogli di colla di pesce in ammollo in acqua fredda per circa 10 minuti o comunque fin tanto che non sono belli morbidi.
Appena è fredda, si prepara la panna cotta, scaldando in un pentolino la panna e il latte con l'aggiunta dello zucchero, appena è caldo, ma senza arrivare all'ebollizione, aggiungere la colla di pesce precedentemente ammorbidita e ben strizzata, e mescolare fino al completo scioglimento.
A questo punto versare il composto nel guscio di pasta frolla, lasciar intiepidire e porre nel frigorifero per almeno 3/4 ore.
Al momento di servire sciogliere a bagno maria il cioccolato fondente, aggiungere un po' di latte caldo o panna per fluidificare la crema, lasciarla intiepidire e versare sulla torta.
A questo punto è pronta per essere servita.
BUON APPETITO!!

Forse ti potrebbe interessare anche:

Related Posts with Thumbnails