giovedì 29 ottobre 2009

PLAGIO

Grazie a Lory http://dolciesalatetentazioni.blogspot.com, sono venuta a conoscenza del blog di Adriano http://profumodilievito.blogspot.com.
Adriano è stato vittima di un plagio. Credo sia un'esperienza bruttissima e chiunque compia questi gesti scorretti, dovrebbe ricevere una punizione pari a quella comminata a chi ruba.
Tutti siamo padroni del nostro lavoro frutto dell'intelletto, e quanto meno chi intende usarlo, dovrebbe almeno chiederci il permesso.
Io accolgo la richiesta di Adriano, pubblicando sul mio blog il suo post, a denuncia di quanto successo, e invito tutti i miei lettori a fare altrettanto. Oggi è successo ad Adriano, domani potrebbe capitare a chiunque di noi, e sono sempre eventi spiacevoli.
Grazie a quanti di voi aderiranno a questa iniziativa.

PERDONATE LO SFOGO..


Siamo alle solite, forum e blog sono considerati da tempo luoghi dove attingere a piene mani senza chiedere autorizzazioni di sorta.

Stavolta è una “illustre signora” l’autrice (non alle prime armi) dell’ ”appropriazione indebita”.Il 6 di ottobre è andata in onda in una nota trasmissione televisiva, la nuova ricetta della signora in questione, che guarda caso è la copia conforme della mia http://profumodilievito.blogspot.com/2007/09/altra-mia-passione-sono-i-dolci.html, datata 2007 e da me inventata di sana pianta, presa dal blog (o da un forum nel quale l’avevo inserita di mio pugno), infischiandosene della licenza Creative Commons http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.5/it/, la quale recita chiaramente cosa si possa o meno fare del materiale da me pubblicato ed in calce alla quale prego di chiedere il consenso prima di utilizzare quanto da me scritto. La MIA crostata di mele e mandorle oramai già gira per la rete come ricetta della nota co-conduttrice, e come tale è anche sull’archivio della rete televisiva che ospita la trasmissione.

Ma è possibile che sia talmente facile e rimanga impunita l’appropriazione del lavoro altrui, spacciandolo (addirittura su una rete di Stato) per proprio?

Mi viene il dubbio che sia così, dal momento che la signora non è nuova a questa pratica: nel lontano 2003, Lydia, di Tzatziki a colazione http://tzatzikiacolazione.blogspot.com, vide pubblicata una sua ricetta http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/10/ci-risiamo.html (che per lungo tempo fu un tormentone che girava nei vari forum), anche questa volta un semplice copincolla, in un libro la cui autrice è proprio la signora e le cui ricette provenivano dalla trasmissione in questione. Ne parla qui http://tzatzikiacolazione.blogspot.com/2009/10/ci-risiamo.html, tra parentesi vi consiglio anche di provare la torta caprese cioccolato bianco e limone, a me piacque tantissimo. E’ proprio tanto difficile spendere due paroline sulla paternità delle altrui cose, a salvaguardia della correttezza personale e dell’altrui lavoro?Oltre a questi due casi, ce ne sono altri di cui non parlo in questo momento ma che denunciano un’abitudine di vecchia data a questo comportamento a dir poco scorretto.

Ringrazio quanti vorranno linkare questo post e quello di Lydia

2 commenti:

Le Favà ha detto...

Ma avete completamente ragione. Scrivete alal redazione del programmma, fate valere le vostre ragione. Indicate i link in vostro possesso e pretendete scuse e quanto altro. Anche in forma pecunaria.
Ne hai il diritto.

Guernica ha detto...

Azz...pure qui girano i "plagiatori"(?)...
Mah...perchè aprire un sito, blog o altro se non si ha nulla da dire???
O_O

Forse ti potrebbe interessare anche:

Related Posts with Thumbnails