sabato 7 marzo 2009

TRABACCOLARA

Oggi vi presento un piatto tipico della tradizione della mia città, Viareggio, gli SPAGHETTI ALLA TRABACCOLARA.
Questo piatto prende il nome dal trabaccolo, la barca tipica dei pescatori di San Benedetto che si installarono a Viareggio tra le due guerre. Si tratta di un primo piatto molto gustoso, a base di pesce "povero", detto di fondale come la gallinella, lo scorfano, la tracina, le triglie... che, seppur non particolarmente pregiato, ha delle carni molto saporite.

TRABACCOLARA
ingredienti per 4:
- 320 g di spaghetti
- prezzemolo q.b.
- aglio q.b.
- 1 cipolla bianca
- peperoncino q.b.
- 1 bicchiere vino bianco
- 8 hg pesce misto di lisca (gallinella, scorfano, tracina, triglie, naselli, gattucci...)
- 4 pomodori freschi
- 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
- sale q.b.
Si sfilettano i pesci, separando i filetti dalla testa e dalle lische, con le quali si può praparare un buonissimo fumetto di pesce che si può utilizzare più tardi in questa ricetta.
In una padella, si prepara un soffritto con un trito di prezzemolo, aglio, cipolla, peperoncino e olio. Si tagliano a dadini i pomodori precedentemente spellati e privati dei semi, e si aggiungono al soffritto.
Appena è ritirata l'acqua dei pomodori, si aggiunge il vino e, quando è evaporato, si aggiungono i filetti di pesce e si sala.
Si fa sfrigolare il pesce, evitando l'effetto bollito, e quando diventa bianco, si schiaccia con una forchetta.
A parte, in una pentola, si fa bollire l'acqua dove faremo scottare la pasta: appena si piega, si mette nella padella col pesce, ultimandone la cottura aggiungendo piano piano l'acqua della pasta, o il fumetto di pesce, come un risotto.
Appena avrà raggiunto la cottura al dente, si impiatta, e si serve con una spolverata di prezzemolo.
Buon Appetito!!!
VINI:
Trentino D.O.C. Chardonnay
Corvo Glicine

Nessun commento:

Forse ti potrebbe interessare anche:

Related Posts with Thumbnails